AITOP

HVLA

Nel panorama delle varie tecniche manuali, quelle strutturali sono oramai diventate parte integrante nel percorso terapeutico del paziente.  L’applicazione della corretta  anatomo-fisiologia articolare ed il ragionamento clinico osteopatico, permetterà ai corsisti di saper applicare alla fine dei due seminari, i giusti concetti teorici ed i principi meccanici delle tecniche HVLA.

L’ascolto dei tessuti ci guiderà nella corretta applicazione delle linee vettoriali, riusciendo così a liberare le giuste forze dinamiche della tecnica per una miglior sostegno della salute del paziente.

Quando, Quale, Come, e Se usarle saranno sempre le domande che l’operatore dovrà porsi nella valutazione del quadro clinico/terapeutico, sempre rispettando i parametri di massima sicurezza ed affidabilità.

PROGRAMMA:

LE TECNICHE STRUTTURALI TISSUTALI NELLA ZONA DORSALE

– Tecnica “Rouler/Dérouler per disfunzioni segmentarie e di gruppo per la zona dorsale bassa e media

– Tecnica con la leva cervicale lunga per disfunzioni segmentarie nella zona dorsale media

– Tecnica con la leva cervicale corta per dorsali alte

– Tecnica a doppio contrappoggio per dorso piatto

TECNICHE STRUTTURALI  IN ROTAZIONE ED IN SIDE PER ZONA LOMBARE

– Tecnica a contrappoggio diretto per disfunzioni segmentarie di L³, L⁴ ed L⁵

– Tecnica con contrappoggio indiretto ed in “Side” per L³, L⁴ ed L⁵

– Tecnica per recuperare la perdita di mobilità della zona sacro-iliaca su asse unilaterale

TECNICHE STRUTTURALI DIRETTE ED INDIRETTE PER IL TRATTO CERVICALE ED OCCIPITALE

– Tecniche strutturali per zona cervicale tipica in rotazione ed in Side

– Tecniche strutturali indirette per C¹

– Tecniche strutturali dirette in scivolamento per C⁰

 

 

Data/e

Sede

Docenti

Costi

Convenzione

Tessera associativa

Pagamenti

IBAN